A volte potresti pensare che scrivo delle minchiate.

Riflettici bene, però, perché non è così.

Chi mi conosce sa che non c’è mai nulla che faccio a caso, non c’è mai nulla di poco importante…persino la scelta del saluto con cui avvicinare un cliente.

In questo preciso momento già il tuo cervello da buon italiano sta correndo alla conclusione:

“Cazzo, devo stare attento a questo, mi fotte”.

A tale proposito vorrei tranquillizzarti poiché sei già fottuto 😀 😀 :D.

Calmati sto scherzando. Iniziamo…

Capita spesso che io faccia dei post simpatici o che cadono dal nulla (apparentemente).

In realtà questo post è stato fatto per un motivo ben preciso.

Devi sapere che anche se sono dei dettagli, alcuni “skills” o “ancoraggi” nella testa del cliente possono far scattare dei meccanismi che possono aiutarti o ostacolarti mentre sei intento a concludere la vendita di un impianto.

Ecco ora i tuoi neuroni delusi stanno affermando “se vabbè..non sono mica uno psicologo.”

Certo che no! Ma ti svelo un segreto:

  • È grazie o per colpa di uno di questi meccanismi che il tuo cliente arriva alla conclusione rispetto alla scelta di un installatore piuttosto che un altro.

Ora è troppo presto per arrivare a questi argomenti.

Ci sono strategie per installatori  molto più “grossolane” e tecniche di vendita avanzate di cui ho parlato diffusamente in questo articolo sul metodo “Impianto Preso” da studiare prima.

Ma ti ho voluto dire ciò perché tu possa prenderlo come definizione ed iniziare a usarlo a partire da oggi per comunicare con un cliente nel modo corretto.

Perciò..

Sì! Ti sto dicendo di farlo e basta e un giorno, quando ci arriveremo, capirai il perché.

Come approcciare i clienti nel modo corretto

Riguardo al saluto o alla comunicazione in forma web o via mail devi sempre fare attenzione ad una cosa fondamentale:

La tipologia di clientela

E’ chiaro che non potrò dire “ciao e stammi bene compa’ ” a tutti, ma è anche vero che non posso metterci termini del tipo “Cordialità” oppure “Cordiali saluti”.

Lascia che ti spieghi perché…

Questi termini venivano utilizzati moltissimi anni fa (non c’erano le mail), quando la cultura media era sotto i piedi.

Perciò, se uno voleva distinguersi come “acculturato” lo faceva in questo modo (nelle lettere scritte a mano).

Oggi il contesto sociale è cambiato, i social hanno introdotto il concetto di avvicinamento anche se lontani. Insomma l’utente di oggi ha bisogno di 2 cose fondamentali:

  • Parlare con una persona vera
  • Sentirsi capito da un suo simile.

Considerato ciò, la domanda che ti faccio è questa:

Quando lasci un cliente gli dai la mano e gli dici “cordialità”?

A te le conclusioni (se non sei d’accordo è meglio che non fiati ahahahahahah!)

Scherzooo, scrivi sotto!!

Se sei un installatore elettrico – venditore di sistemi elettrici e di sicurezza partecipa subito all’unico gruppo di marketing nel quale imparare le tecniche di vendita che funzionano in questo specifico settore.

Clicca qui ed entra nel gruppo esclusivo >>>>>> Strategie marketing installatori